Smart working: continua la serie di webinar gratuiti


Nell’ambito delle misure adottate dal Governo Italiano per il contenimento dell’emergenza dovuta all’epidemia da COVID 19 (Coronavirus), lo smart working è diventata una modalità di lavoro necessaria.

Adottare modalità di lavoro smart non è così semplice come sembra. Flessibilità, autonomia, responsabilizzazione, orientamento ai risultati. Opportunità ma anche complessità sotto diversi aspetti.

Nella serie di webinar cominciata il 24 marzo 2020 abbiamo analizzato lo smart working sotto diversi punti di vista. Con il docente Alessia Peverelli siamo partiti dal contesto, spiegando cos’è lo smart working, i pro e i contro di questa pratica e abbiamo introdotto il bando che Regione Lombardia ha indetto per agevolare le imprese lombarde nell’attuare piani di implementazione di smart working.

Registrati e rivedi il webinar >

La serie di webinar di Labor Project, in programma ogni martedì e giovedì, è proseguita analizzando lo smart working dal punto di vista del diritto del lavoro. Il nostro esperto Federico Corti ha spiegato nel dettaglio come si inquadra e com’è regolamentato questo strumento.

Abbiamo approfondito le novità apportate dai recenti Decreti Legge e Decreti Ministeriali. Abbiamo affrontato inoltre la questione relativa ai controlli a distanza: come e quando possono legittimamente essere condotti dal datore di lavoro.

 Registrati e rivedi il webinar >

La serie di webinar continua

Ogni martedì e giovedì è possibile collegarsi online comodamente dalla propria abitazione ai nostri webinar gratuiti. Ecco i prossimi appuntamenti in agenda:

Martedì 31 marzo dalle 11:30 alle 12:30
Smart working salute e sicurezza
Docenti: Davide Maspero, Labor Project & Marta Alberio, Tecnologie di Impresa
Iscriviti gratuitamente >

Giovedì 2 aprile dalle 11:30 alle 12:30
Smart working e privacy
Docente: Giulia Brizzi
Iscriviti gratuitamente >

Martedì 7 aprile dalle 11:30 alle 12:30
Sicurezza informatica ai tempi dello smart working
Docente: Erica Spina
Iscriviti gratuitamente >

Se ti è piaciuto l'articolo condividi: