Emergenza COVID19: il problema dei crediti insoluti


Il problema dei crediti insoluti rappresenta e potrebbe rappresentare, anche alla luce del recente “shutdown”, una delle principali preoccupazioni per le imprese e i professionisti.

Il probabile ritardo dei pagamenti e i lunghi piani di dilazione, potrebbero infatti innescare una crisi di liquidità portando l’economia in recessione economica.

Una corretta attività di Credit Management rappresenta un ottimo strumento per ottimizzare il cash flow, minimizzare le perdite, ridurre i fattori di rischio che potrebbero compromettere il raggiungimento degli obiettivi di business.

Da qui, la necessità di attuare un’efficace politica di gestione del credito, e la nostra idea di supportarvi anche su questo fronte, fornendovi le informazioni base per poterla attuare.

Il credit management è uno degli strumenti indispensabili per combattere la crisi economica, e rendere più efficiente il sistema produttivo aziendale, aiutandolo a superare le turbolenze dei mercati.

Indice

  • La gestione del credito spiegata in un webinar
  • Gestione stragiudiziale e giudiziale del credito

La gestione del credito spiegata in un webinar

Nel webinar gratuito organizzato da Labor Project il 6 aprile dalle ore 11.30 vedremo come affrontare, a seguito dell’’emergenza dovuta all’epidemia da COVID 19 (Coronavirus), la probabile crisi economica, attuando o migliorando la gestione del credito, con l’obiettivo di  ottimizzare il cash flow, minimizzare le perdite, ridurre i fattori di rischio che potrebbero compromettere il raggiungimento degli obiettivi di business.

I benefici del Credit Management non sono altro che le conseguenze di un’attenta pianificazione di tutte le fasi del ciclo attivo, partendo dalla trattativa commerciale per definire le condizioni di pagamento, fino al recupero del credito in fase stragiudiziale e in fase giudiziale.

Scopri il programma del webinar

Gestione stragiudiziale e giudiziale del credito

La gestione stragiudiziale del credito è una fase ordinata ad evitare il contenzioso giudiziale con il cliente. Il suo esperimento facoltativo è volto a salvare i rapporti commerciali oltre che ad evitare le spese e le lungaggini del processo giudiziale. Concretamente si sostanzia in una serie di azioni graduali volte ad ottenere il saldo totale delle fatture impagate talvolta anche mediante piani di dilazione del debito. Durante questa fase è tuttavia possibile ottenere degli elementi utili che faciliteranno l’eventuale fase contenziosa.

La fase giudiziale rappresenta lo strumento ultimo volto ad ottenere il pagamento di quanto dovuto attraverso procedimenti sommari (es. ricorso ingiuntivo), che godono di tempistiche più brevi, o attraverso i procedimenti a cognizione piena.

Generalmente si intraprende l’iter giudiziale mediante avvocato, quando i tentativi per cercare di recuperare le somme in modo amichevole non hanno sortito buon fine.

Se ti è piaciuto l'articolo condividi: