Sicurezza informatica: ultimo webinar della serie “smart working”


L’emergenza sanitaria dovuta dalla diffusione del Covid-19 ha portato tante aziende a dover realizzare per la prima volta il leggendario smart working. Con le nuove tecnologie è facile restare in contatto e lavorare insieme anche se ognuno lavora da casa propria. Ma non dimentichiamo di tenere al sicuro i nostri dati.

Il 7 aprile 2020 alle 11:30 inizia l’ultimo webinar gratuito della serie dedicata alle tematiche legate alla pratica dello smart working. Con questo webinar vediamo insieme quali sono le regole di comportamento che ciascuno di noi deve tenere a mente per ridurre al minimo i rischi di sicurezza informatica.

Indice

  • Sicurezza informatica al tempo del Covid-19
  • Il webinar sulla sicurezza informatica
  • Rivedi la serie di webinar sullo smart working
  • Smart working: attivarlo o implementarlo nel rispetto della normativa

Sicurezza informatica al tempo del Covid-19

In seguito alle disposizioni governative in materia di prevenzione contro il Covid-19 moltissimi uffici italiani hanno chiuso le proprie sedi. Per continuare a sopravvivere è stato quindi necessario, dove possibile, ricorrere alla pratica dello smart working.

I dipendenti delle aziende che hanno potuto strutturarsi per lavorare da casa hanno quindi adottato questa pratica. L’utilizzo di strumenti informatici va regolamentato e gestito correttamente per garantire la sicurezza anche in ambienti diversi dall’ufficio.

È facile modificare le buone abitudini di sicurezza informatica e in questo contesto i rischi aumentano. Inoltre, il crescente timore derivante dalla diffusione del COVID-19 è stato ultimamente utilizzato dai cybercriminali per le loro attività dannose. La crescita dei dati statistici correlati alla diffusione del virus va di pari passo con l’aumento delle campagne di phishing e malspam. Ne abbiamo parlato in questo articolo.

Il webinar sulla sicurezza informatica

A proposito di rischi informatici, Labor Project conclude la serie di webinar gratuiti dedicati allo smart working parlando proprio di questo tema.

Come strutturarsi per evitare gli attacchi, le tipologie di attacco, BYOD vs. strumenti aziendali, Risk Assessment e regole di comportamento per garantire la sicurezza informatica. Queste sono le tematiche che tratteremo nel prossimo webinar sulla sicurezza informatica al tempo dello smart working il prossimo 7 aprile 2020. Iscriviti gratuitamente al webinar >

Rivedi la serie di webinar sullo smart working

La serie di webinar di Labor Project sullo smart working è cominciata lo scorso 24 marzo 2020 insieme al docente Alessia Peverelli. Siamo partiti dal contesto e abbiamo spiegato cos’è lo smart working, i pro e i contro di questa pratica e abbiamo introdotto il bando che Regione Lombardia ha indetto per agevolare le imprese lombarde nell’attuare piani di implementazione di smart working. Rivedi il webinar >

 Il 26 febbraio 2020 il nostro esperto Federico Corti ha spiegato nel dettaglio come si inquadra e com’è regolamentato lo smart working, analizzando le novità apportate dai recenti Decreti Legge e Decreti Ministeriali. Abbiamo approfondito la questione relativa ai controlli a distanza e come e quando possono legittimamente essere condotti dal datore di lavoro. Rivedi il webinar >

Nel webinar del 31 marzo 2020 in collaborazione con Tecnologie d’Impresa abbiamo analizzato insieme a Davide Maspero e Marta Alberio le tematiche legate alla salute e alla sicurezza per il lavoratore in smart working. Obblighi, responsabilità e diritti, ma anche molto altro. Rivedi il webinar >

Infine, nell’ambito dello smart working anche la protezione dei dati è un tema complesso da approfondire sotto diversi aspetti. Privacy e data protection sono temi che ricordiamo essere collegati alla sicurezza informatica, ma non solo. È necessario comprendere come devono operare le imprese per gestire il lavoro da remoto dei propri dipendenti nel pieno rispetto della normativa privacy. Rivedi il webinar >

Smart working: attivarlo o implementarlo nel rispetto della normativa

Lavorare in smart working non significa semplicemente portare il proprio pc aziendale a casa. Bisogna distinguere tra semplice lavoro da remoto e gestione dell’attività lavorativa in smart working.

Attivare o implementare soluzioni lavorative in modalità smart working può essere complesso. In particolare è necessario farlo garantendo la conformità alle normative vigenti e attuando una corretta gestione dei rischi.

Ci sono diversi modi per poter implementare questa soluzione e bisogna farlo tenendo conto della propria struttura organizzativa e della complessità del proprio business. Diverse, inoltre, sono le minacce nelle quali incorre il lavoratore nella sua attività da casa e possono impattare fortemente sulla sicurezza di tutta l’azienda.

Per questo Labor Project ha attivato un servizio di consulenza innovativo per tutte le imprese che vogliono implementare in modo corretto e sicuro la modalità di lavoro in smart working. Scopri come attivare o implementare lo smartworking nella tua azienda >

Se ti è piaciuto l'articolo condividi: